Argomenti a posteriori

 

Gli argomenti a posteriori

Induzione, Metodi induttivi di Mill Post hoc,  Argomento della causa, Argomento dell’effetto, Priorità della causa sull’effetto, Causa prima, Proprietà emergente, A contrario, Ad consequentiam, Spreco, Superfluo, Consolidamento


 

 

Gli argomenti a posteriori si basano sull'esperienza, su regolarità riscontrate, su conseguenze controllabili.

Ricorrono a conoscenze acquisite attraverso l'esperienza per trarre da esse forza argomentativa a supporto delle conclusioni. Fatti, regolarità empiriche, situazioni sperimentate servono così per costruire tali tipi di argomenti.

Ovviamente, perché l'argomento abbia presa, l'interlocutore deve conoscere, condividere, o poter controllare le esperienze poste a premessa del ragionamento.

Sono, evidentemente, il campo di applicazione del pensiero empirico, basato sull’esperienza, sull’osservazione, sulla statistica, sulla realtà oggetto di analisi. E, ovviamente, sono il tipo di argomentazione usato per lo più all’interno di un discorso che si vuole «scientifico».

 

 

 

Torna allo schema generale

     

 


Quest'opera è stata rilasciata sotto la licenza Creative Commons Attribuzione- Non Commerciale - NoOpereDerivate 2.5 Italy.  

Per leggere una copia della licenza visita il sito web o spedisci una lettera a Creative Commons, 559 Nathan Abbott Way, Stanford, California 94305, USA.