Affermazione del conseguente

 

Le fallacie deduttive

Fallacie sillogistiche, Affermazione del conseguente, Negazione dell’antecedente, Autocontraddittorietà, Definizione troppo ampia, Definizione  troppo stretta, Definizione  oscura, Definizione  circolare (circulus in definiendo, o diallellon) , Definizione autocontraddittoria, Ambiguità (equivocazione)


Definizione

L'affermazione del conseguente è un'errata applicazione del modus ponens, che nella forma corretta si esprime come [(p -> q) ^p] -> q.

Invece, con la l'affermazione del conseguente, si afferma erroneamente che [(p -> q) ^q] -> p.

 

Esempio

Se sono a Venezia, allora sono in Veneto. Sono in Veneto, perciò sono a Venezia.

 

Critica

Si critica questa fallacia mostrando l’implicazione permette la conclusione solo se è una doppia implicazione, cioè se p e q equivalgono, ad esempio, all’essere “Roma “ (p) e “la capitale d’Italia” (q). Solo così affermando p si può derivare q. In simboli [(p <-> q) ^q] -> p.

 

 

 

Torna allo schema generale

     

 


Quest'opera è stata rilasciata sotto la licenza Creative Commons Attribuzione- Non Commerciale - NoOpereDerivate 2.5 Italy.  

Per leggere una copia della licenza visita il sito web o spedisci una lettera a Creative Commons, 559 Nathan Abbott Way, Stanford, California 94305, USA.