Argumentum ad personam

 


Le fallacie pragmatiche

Argumentum ad baculum, Argumentum ad verecundiam, Argumentum ad misericordiam, Argumentum ad judicium, Argumentum ad populum,

Argumentum ad personam (abusivo, circostanziale, tu quoque), Ridicolo


Definizione

Invece di valutare l'argomento, si critica la persona che lo espone. Ciò può avvenire in modi diversi.

 

 

ad personam 1 (abusivo): invece di ribattere un'asserzione, l'argomento attacca la persona che l'ha fatta.

Esempio: Tu puoi anche dimostrare che Dio non esiste, ma io so che è solo una tua fisima.

 

 

ad personam2 (circostanziale): invece di attaccare un'affermazione, ci si sofferma sul rapporto tra il suo proponente e le circostanze in cui questi si trova.

Esempio: Si può non dar credito a ciò che dice il Ministro delle Finanze sulle imposte, perché egli non sarà danneggiato dall'aumento. Si possono ignorare gli argomenti del Sig. Rossi perché sono basati su dati forniti dalla sua stessa azienda.

 

 

ad personam3 (tu quoque): questa forma di attacco al proponente sottolinea come egli stesso non metta in pratica ciò che sostiene.

Esempio: Dici che non posso bere, ma tu non sei mai stato sobrio più di un giorno.

 

 

Critica

Si mostri che attaccare la persona che enuncia una tesi riferendosi non a ciò che dice, ma a ciò che è o ai rapporti che ha, non porta argomenti, ma confonde la discussione, producendo un errore argomentativo.

 

 

 

Torna allo schema generale

     

 


Quest'opera è stata rilasciata sotto la licenza Creative Commons Attribuzione- Non Commerciale - NoOpereDerivate 2.5 Italy.  

Per leggere una copia della licenza visita il sito web o spedisci una lettera a Creative Commons, 559 Nathan Abbott Way, Stanford, California 94305, USA.